TYC 4264-01166-1

Titolo: 1036 GANIMEDE    OCCULTA   TYC 4264-01166-1

Authors: Gianni Lacaprara, Maurizio Scardella, Marco Stangalini, Pierluigi De Santi

Abstract

On August 6th 2011, ATA(Associazione Tuscolana di Astronomia, Italy) research group, observed 1036 Ganymed occulting target star TYC 4264-01166-1. The results show differences between the prediction and the observed data, mainly in timing and in magnitude. The values registered from two different sites  of the association telescope network are the following:

First Observatory Franco Fuligni, Rocca di Papa, Rm Italy

Second Telescope  Cecchina , Albano Laziale, Rm Italy

occultation timing 19m 01s against 4.6 s –  Magnitude difference ∆M=2.6 against ∆M=0.2

1. Introduzione.

L’acquisizione dei dati di occultazioni di stelle da parte di pianetini o corpi minori del sistema solare è una delle attività amatoriali in cui gli astrofili possono dare lo stesso contributo scientifico fornito dagli astronomi professionisti. A partire dal mese di agosto il Gruppo di Ricerca dell’ATA (Associazione Tuscolana di Astronomia) ha iniziato una campagna osservativa mirata alla determinazione delle occultazioni asteroidali visibili nell’area a sud di Roma dove è ubicata la sede principale costituita dall’Osservatorio “F. Fuligni” gestito direttamente dall’ATA e dove sono ubicate n. 5 postazioni osservative dei Soci operativi che coprono una superficie terrestre di circa 600 km2.

2. Scopo, metodologia e tecnica di acquisizione

Scopo di questa ricerca e’ quello di acquisire i parametri astrometrici e morfometrici tramite  la determinazione degli istanti di inizio e fine occultazione con l’uso di CCD. La tecnica utilizzata e’ stata quella del drift scan o della “strisciata”, la quale consiste nel riprendere una immagine strisciata della stella obiettivo sulla quale si rileva la variazione di luminosità’ dovuta al passaggio asteroidale, fermando i motori d’inseguimento del telescopio. Il risultato e’ quello illustrato nella foto 1.

Foto 1

 3.  Osservazioni effettuate

Il giorno 6 agosto 2011 era prevista l’occultazione della stella TYC 4264-01166-1 di Mr = 12.0 da parte dell’asteroide 1036 Ganymed di M=10.5 appartenente al gruppo “Amor”. L’attività osservativa e’ iniziata qualche ora prima dell’evento con l’inquadramento della porzione di cielo interessata dall’occultazione e della stella obiettivo (foto 2).   L’occultazione visibile dalle nostre postazioni era prevista alle  22h 51m circa di T.U. per una durata massima stimata tra 3,6 s e 4,6 s e con una variazione di luminosità’ di M=0,2 (foto 3).

Le strumentazioni utilizzate per la ripresa dell’occultazione sono:

Osservatorio “Franco Fuligni” Rocca di Papa (RM)

Newton da 400/1800 mm                  CCD  SBIG ST8

Postazione  “Cecchina” Albano Laziale (RM)

SCT 8”  F10 riduttore di focale f/6.3    Montatura HEQ5     CCD  SBIG ST7E

Foto 2

Foto 3

 4. Risultati

Sono state acquisite n. 2 strisciate per il rilevamento dei dati morfometrici e circa 150 immagini dell’asteroide prima, durante e dopo l’occultazione per ricavare dati astrometrici e fotometrici. L’elaborazione dei dati ha evidenziato una differenza tra i parametri previsti e quelli acquisiti. L’incongruenza più evidente e’ stata la durata dell’evento che e’ risultata essere di 19m e 01s anziché i 4,6 s previsti. Difatti l’inizio occultazione e’ avvenuta alle 22h 39m 26s (foto 4), il culmine si e’ avuto alle 22h 48m 17s (foto 5)  ed e’ terminata alle 22h 58m 27s (foto 6). Inoltre e’ stato constatato che durante l’occultazione della stella di riferimento la luminosità e’ aumentata da +12.0 a +10.4 magnitudini, valore questo leggermente più alto di quello dell’asteroide (foto 7).

Foto 4.

 

Foto 5

 5. Conclusioni

Questa ricerca ha messo in evidenza una notevole discrepanza tra i dati di previsione e quelli rilevati sia per quanto riguarda la durata dell’evento sia per la variazione di magnitudine. Quindi un ulteriore indagine può essere indirizzata alla comprensione delle cause responsabili di queste differenze.

Foto 6

Foto 7